martedì 22 luglio 2014

Plumcake di semolino e limone

Questa ricetta necessita di una doverosa premessa. La farina di semolino, così come la farina di mais, danno alle torte una consistenza particolare e la rendono granulose.
Onestamente al primo morso si ha quasi la sensazione di "non cotto". Poi però ci si abitua e quella sensazione diventa il punto di forza di queste preparazioni.
Per dirla in termini spicci lì per lì pensi "Mamma mia ma che è, ho sbagliato la cottura", poi ti ritrovi a spazzolare tutto...
Quindi provate e abbiate fiducia in me, lo sapete che più che una pasticcera sono una grande MANGIATRICE di dolci ;-)






venerdì 18 luglio 2014

Frittelle di baccalà con chutney di pomodori piccante

Alla fine ho voluto strafare e ho deciso di presentare una seconda ricetta per il contest delle blogalline.
Ma diciamo che questa mi è venuta naturale perché a furia di parlare e di pensare alle ricette con il baccalà che si fanno in Campania a casa mia mi è venuta una voglia terribile di queste frittelle che, in realtà, sono uno dei piatti della tradizione natalizia ma che ovviamente sono buone tutto l'anno.
E così complice la mia attuale permanenza a Mercato San Severino ho deciso di prepararle seguendo la ricetta tradizionale. Devo però precisare che questa è la ricetta di mia  mia madre che appartiene alla "fazione del lievito" mentre c'è una fazione opposta che nega la necessità del suo impiego. Io le ho provate in entrambe le versioni e devo dire che il lievito le rende molto più soffici e gustose, quindi un po' per tradizione un po' per gusto personale anche io ho scelto questa fazione ;)
Ho però deciso di abbinare un chutney al pomodoro piccante che oltre ad un tocco esotico dona un sapore molto piacevole ^_^
E per le foto ho usato la ceramica vietrese! Se le cose si fanno, si fanno bene no?





lunedì 14 luglio 2014

Risotto al pomodoro con mousse di baccalà e patate

Questa ricetta è stato un parto lunghissimo... ha preso forma in un mese e più di meditazione... del resto era una COSA SERIA, dovevo partecipare al contest delle Blogalline!
Come vi ho più volte raccontato non partecipo quasi mai ai contest perchè le mie ricette sono sempre frutto di ispirazione estemporanea e quando mi trovo di fronte ad un tema prefissato il mio cervello si spegne O_o
Ma per il contest della Blogalline era necessario superare il mio "blocco del cuoco".
Così ho cominciato a girare intorno al tema portante "le eccellenze italiane" che inevitabilmente si lega ai piatti della tradizione. E un pò alla volta ho finito con l'unire tradizione campana e tradizione romana :P
Sono partita dai pomodori ripieni di riso che si fanno a Roma, portandoli però a diventare un vero e proprio risotto al pomodoro a cui volevo aggiungere una nota mediterranea accostandolo a del pesce. E qui si è allora unita la tradizione campana con il baccalà. Qui a Roma lo si usa, ma per me resta un'esclusiva di casa mia, del sabato al mercato dove il banco delle olive e dei formaggi aveva anche il fusto pieno di sale e baccalà!
Così ecco il mio piatto! Un risotto con pochissimo burro, in modo tale da privilegiare il sapore pieno del pomodoro, ed una mousse con pochissima panna, sempre per preservare il più possibile la purezza dei sapori.
L'impiattamento è una licenza artistica, a casa potete tranquillamente servire il risotto aggiungendo sulla sommità un bella spruzzata di  mousse.





giovedì 10 luglio 2014

Zucchine alla scapece

E' naturale che ognuno abbia un debole sfacciato per la cucina di casa propria, però vi sfido a negare che la cucina campana sia buonissima! ^_^
E questo è uno dei miei piatti preferiti!
La zucchina fritta e poi messa a marinare nell'aceto è un piatto più che semplice ma allo stesso tempo incredibilmente gustoso!
Non si accettano gli ovvi commenti del tipo "Ma a te basta che è fritto e ti mangi di tutto..." "Sei l'unica donna che in gravidanza aveva voglia solo di roba fritta..."
Sì sì avete ragione il fritto su di me esercita un fascino incontenibile, riesce addirittura a battere i dolci nella mia personalissima classifica di gradimento :P






lunedì 7 luglio 2014

Semifreddo al cioccolato e savoiardi

Lo sapete non vi propongo mai ricette complicate, cerco ci coniugare il più possibile un buon piatto con tempistiche di preparazione ristrette. 
E nell'ultimo periodo si tratta davvero di ricette a prova di famiglia/bambino! Sono tutte proposte realizzate tra un incombenza ed un altra legate al piccolo Riccardo.
La mia vita è molto cambiata, la gestione del tempo completamente stravolta. Nonostante non appartenga a quella categoria di mamme che nel primo anno di vita del loro bambino si annullano completamente, devo ammettere che è molto dura cercare di non farsi sommergere dalle babyesigenze e ritagliarsi piccoli spazi per sè.
Questo semifreddo è a prova di bambino. Si può fare senza creare particolari problemi in cucina e nella tabella di marcia giornaliera. Il risultato è garantito.
Potete usare sia una teglia a cerniera, sia un anello per semifreddi (che è indubbiamente più comodo ma non indispensabile). Vi consiglio anche di comprare un disco di cartoncino per dolci da usare come base perchè vi renderà molto comodo spostare la torta.




venerdì 4 luglio 2014

Spiedini di polpette di maiale con hummus di ceci e yogurt

E' un piatto di chiara ispirazione mediorentale. Le polpette sono una sorta di kofta italianizzate (visto che usato la carne di maiale). Mentre per quanto riguarda la salsina di accompagnamento l'idea arriva da Sale e Pepe di questo mese. Devo confessarvi che l'hummus mi viene sempre un pò troppo solido, poco cremoso. Così mi è piaciuta molto l'idea di frullare i ceci anziché con la tahina con lo yougurt greco. E mi sa che d'ora in poi userò solo questa ricetta visto quanto mi è piaciuta :D






martedì 1 luglio 2014

Insalata di merluzzo con olive e pinoli

Non mi dite che vi siete stancati delle mie insalate perchè ce ne sono ancora parecchie che vi aspettano quest'estate!
Oggi tocca ad una variante con il pesce. Come sempre è veloce da preparare e molto gustosa!
Per quanto riguarda la cottura del merluzzo potete optare per il vapore se preferite un consistenza più morbida, oppure come nel mio caso, la piastra lì dove vi piaccia maggiormente una consistenza compatta!